Reggio Sud Stadio ... il Blog

...parliamo di Calcio, di Squadre, degli avvenimenti settimanali o...di quello che ci pare.

25 settembre 2006

IL REGGIO SUD SCONFITTO IMMERITATAMENTE


Quella disputata ieri dal Reggio Sud e' stata una bellissima partita dove i ragazzi di Mister Gino Borghetto non hanno niente da recriminarsi visto l'andamento della partita. C'e' da dire che giocare quasi tutto l' arco della partita in 10 contro 14 e' un impresa impossibile per qualsiasi squadra. La partita fin quando si e' giocata sul rettangolo di gioco ha visto il Reggio Sud mettere sotto la squadra di casa e dopo una bellissima azione si portava in vantaggio per 1 a 0 sempre per merito del Bomber Rappocciolo. Il Reggio Sud teneva sempre in pugno le redini dell'incontro e controllava la partita facilmente senza andare mai in affanno in quelle poche azioni in cui la Melitese andava in attacco.La partita trascorreva tranquillamente e vedeva i padroni di casa a 5 minuti dalla fine sotto di una rete, a questo punto succedeva un episodio che non ha nulla a che vedere con una partita di calcio, una persona locale entrava in campo e minacciava l'arbitro ed un guardalinee e la partita prendeva subito un ' altra piega ed infatti alla prima azione della Melitese l'arbitro decretava una punizione inesistente e da questa in netta posizione di fuorigioco ( Piu' di 4 metri ) la Melitese perveniva al pareggio, ma non bastava e 2 minuti dopo su una azione in cui il difensore del Reggio Sud si riparava il volto su un tiro ravvicinato sempre l'arbitro decretava un rigore alla squadra di casa che Venanzi trasformava e dava cosi la vittoria alla Melitese.La Sezione Arbitri regionale non può mandare a dirigere partite persone che alla prima contestazione si dimenticano il ruolo che stavano svolgendo e per pura paura cambiare il verdetto di una partita , la Figc deve ricordarsi che le societa' fanno sacrifici per iscriversi ai campionati e che poi per colpa di qualcuno questi risultano vani. Oggi la sportivita' e' un optional che nel momento del bisogno diventa cosa concreta e ognuno sfoggia la propria signorilita' ma una volta passato tutto e' dovuto ma un famoso detto diceva "oggi a me domani a te " chi sa se gli antichi avevano ragione , bisogna solo avere pazienza ed aspettare.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home